Merenda Itinerante | Ricominciamo dal Miglio Blu

Merenda Itinerante | Ricominciamo dal Miglio Blu

Sabato 20 giugno 2020, la ciurma delle Merende itineranti si unisce all’iniziativa di pulizia del Miglio Blu, il tratto di costa che collega la Marina della Lobra alla Riviera di San Montano.

Si parte insieme (e distanziati), alle ore 08:00, dalla Pro Loco Massa Lubrense, per raggiungere a piedi la Marina della Lobra. Si rientra invece in autonomia oppure in autobus SITA, con partenza alle ore 11:20.

Come sempre, possono partecipare tutti i bambini (accompagnati da un adulto) e raccomandiamo di munirsi di scarpe antiscivolo, cappellino e acqua. I materiali per la raccolta sono forniti da noi.

All’iniziativa, promossa dal Comune di Massa Lubrense e dalla Capitaneria di Porto, aderiscono molte associazioni locali che, a titolo di volontariato, hanno deciso di impegnarsi nella pulizia del Miglio Blu da tutto ciò che può mettere a rischio la sicurezza dei visitatori.

Info e prenotazioni:
– 081 5339021 tutti i giorni dalle 9:30 alle 13:00
– 3395711789 (anche WhatsApp)


Comunicato stampa del 18 giugno 2020:

MASSA LUBRENSE: SABATO 20 GIUGNO VOLONTARI ALL’OPERA LUNGO IL MIGLIO BLU

Il mondo del volontariato a fianco delle Istituzioni per la tutela e salvaguardia dell’ambiente.
Una formula vincente messa in campo a Massa Lubrense da Comune e Capitaneria di Porto per ridare piena e sicura fruizione pubblica ad un tratto di litorale dal fascino particolare ricco di storia e presenze archeologiche di antiche civiltà: il miglio blu.
Sabato mattina, volontari locali e provenienti dalla penisola sorrentina (Area Marina Protetta Punta Campanella, Cooperativa Marina della Lobra, Terre delle Sirene, Pro Loco Massa Lubrense, Marevivo Penisola Sorrentina, Cooperativa Sociale Alma,), prenderanno possesso del tratto di costa che da Marina della Lobra conduce a San Montano per bonificarlo da tutto quanto mette a rischio l’incolumità di turisti, villeggianti, bagnanti.
Vecchie ed arrugginite reti di sostegno del sovrastante friabile terreno e materiali vari portati dalle violente mareggiate invernali, verranno rimossi e trasportati nei siti di stoccaggio con l’ausilio di mezzi ecologici della “Terra delle Sirene”.
“Un binomio sinergico vincente con la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia peraltro già sperimentato nel periodo critico del Covid-19, e di questo ne siamo sempre grati al Comandante Ivan Savarese, – ha spiegato il sindaco di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli –che si ripropone per dare, insieme alla Associazioni di Volontariato, un messaggio di amore per il territorio e tutela dell’ambiente”
“Il Miglio blu – ha aggiunto il primo cittadino lubrense – si ripropone oggi grazie alla collaborazione dei volontari. come un viaggio a ritroso nei tempi (Il Ninfeo romano del museo Georges Vallet di Piano di Sorrento apparteneva ad una sontuosa villa romana della zona) ed un luogo ideale e sicuro per una libera balneazione”.
“La collaborazione con i volontari locali edella penisola sorrentina – ha spiegato il I° maresciallo Giovanni Provenzano, comandante di Locamare Massa Lubrense “anima” del progetto di bonifica, – renderà possibile una totale “messa in sicurezza” del Miglio Blu. Ed è questo anche un modo di integrazione totale delle Istituzioni con il territorio a tutela dell’intero ecosistema.
Ringraziamo tutti i volontari per la propria insostituibile opera e gli stessi proprietari degli immobili ricadenti sull’area demaniale per la collaborazione nell’iniziativa”.

Fonte: http://www.comunemassalubrense.gov.it/index.php?page=notizia&id=3800


Bandiera Blu 2019

Category : Blog , Evidenza

Con la Bandiera Blu la Fee, acronimo di “Foundation for Environmental Education”, premia le località turistiche balneari in Europa che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.
Tra le 18 bandiere assegnate alla Campania, quattro sono in provincia di Napoli: oltre Sorrento, il vessillo è stato riconfermato a Massa Lubrense, Piano di Sorrento e Anacapri.

Per il 2019 la Campania, con i suoi 18 titoli che interessano la zona cilentana, la provincia di Salerno, e Napoli, si classifica al terzo posto, dopo la Liguria e la Toscana. Luoghi da sogno che vengono valorizzati, tenuti puliti e quanto più possibili incontaminati.

Bandiera Blu 2019: lista delle località premiate in Campania

Provincia di Napoli

Anacapri – Faro/Punta Carena, Gradola/Grotta Azzurra
Massa Lubrense – Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo, Recommone
Piano di Sorrento – Marina di Cassano
Sorrento – San Francesco, Marina Grande/ Riviera di Massa.

Provincia di Salerno

Positano – Spiaggia Grande, Spiaggia Arienzo, Spiaggia Fornillo
Agropoli – Spiaggia Libera Porto, Lungomare San Marco, Torre San Marco, Trentova
Ascea – Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea
Casal Velino – Dominella/Torre, Lungomare/Isola
Castellabate – Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro
Centola – Palinuro (Porto/Dune e Saline), Marinella
Capaccio – Licinella, Varolato/La Laura/Casina D’Amato, Torre di Paestum/Foce Acqua dei Ranci
Ispani – Ortoconte/Capitello
Montecorice – Baia Arena, Spiaggia Capitello, Spiaggia Agnone, San Nicola
Pisciotta – Ficaiola, Torraca/Gabella, Pietracciaio/Fosso della Marina/Marina Acquabianca
Pollica – Acciaroli, Pioppi
San Mauro Cilento – Mezzatorre
Sapri – San Giorgio, Cammarelle
Vibonati – Santa Maria Le Piane, Torre Villammare, Oliveto


A spasso con il Mito | Teatro in barca

Domenica 14 ottobre la Pro Loco Massa Lubrense e il Comitato Patto con la Città, con il patrocinio del comune di Massa Lubrense, vi aspettano per andare “A spasso con il Mito” e raccontarvi in modo insolito la storia e le leggende del territorio Lubrense.

L’appuntamento, rivolto ai bambini e ai ragazzi, è per le 14.30 al porticciolo di Marina Lobra, dove, sotto la guida del comandante Angela Pollio, ci imbarcheremo a bordo dello Sparviere.

Ma la nostra non sarà una navigazione solitaria! A farci compagnia avremo due guide d’eccezione: Ulisse e Atena ci condurranno in un viaggio a ritroso nel tempo lungo tutta la costa Lubrense, fino al “Capo Athenaion”, il luogo dove tutto – o quasi – ebbe inizio.

Narrazione teatrale e laboratorio a cura dei “Barattoli Cosmici”.
Prenotazione obbligatoria. Quota di partecipazione 5€.
Info e prenotazioni Pro loco Massa Lubrense 081 5339021.


Madonnina del Vervece – XLIV edizione | Marina della Lobra

MASSA LUBRENSE – IL PREMIO VERVECE 2018 A NAVE “DICIOTTI” E NAVE “DATTILO”, UNITA’ DELLA GUARDIA COSTIERA: PER “L’INCESSANTE E PROFESSIONALE OPERA DI SALVAGUADIA DELLA VITA UMANA IN MARE” .

MASSA LUBRENSE – A ritirare il premio assegnato dalla “Fondazione Vervece” nell’ambito della quarantaquattresima edizione della Madonnina del Vervece, su espressa delega del comandante generale delle Capitanerie di Porto, ammiraglio Pettorino, il capo del Compartimento Marittimo di Castellammare di Stabia, Capitano di Fregata Guglielmo Cassone.

La cerimonia di consegna avverrà sabato 8 settembre alle ore 19.00, nel cinquecentesco chiostro del convento della Lobra a Massa Lubrense alla presenza di autorità civili e militari e numerose rappresentanze di circoli subacquei della Regione. A rendere particolarmente suggestiva la serata, la presenza di gruppo di allievi del prestigioso Liceo Artistico Musicale F.Grandi di Sorrento, diretti dal maestro Domenico Guastafierro che si esibiranno in un concerto di musica classica e, la lettura da parte dell’autore Rosario Di Nota, di una poesia in lingua napoletana su una vecchia leggenda del Vervece.

La messa di domenica, alle ore 11.30, sullo scoglio, verrà celebrata da don Antonino De Maio subito dopo aver benedetto le nuove pietre dei comuni di Monte di Procida e Procida, del palombaro della Regia Marina Salvatore Sorrentino, del Rotary distretto 2100 di Sorrento, della marineria di Puolo che verranno ad affiancarsi a quelle numerose  di vittime del mare la cui anima è raccomandata alla Madonnina sommersa.

La storia religiosa del Vervece ebbe inizio nel 1975,  l’anno successivo al record del mondo in apnea realizzato dal sub siracusano Enzo Maiorca, nello specchio d’acqua antistante lo scoglio del Vervece, fu collocata su uno sperone sommerso della roccia, a 12 metri di profondità, una statua della Madonna a protezione della gente di mare.  Sulla parete emersa dello scoglio durante le varie celebrazioni annuali, in segno di solidarietà umana, sono state apposte venticinque targhe di altrettante nazioni estere, presenti i propri rappresentanti diplomatici, dei “Tridenti d’oro” di Ustica, dei primi campioni della subacquea, di Luigi Ferraro, medaglia d’oro al valor militare scomparso nel 2006, dei “Marinai d’Italia” e dall’anno scorso del pioniere della medicina iperbarica in Italia, Ammiraglio Raffaele Pallota d’Acquapendente e di Enzo Maiorca.  A celebrare la Santa Messa Cardinali, Vescovi, umili francescani.


Incontro tra le comunità di Massa Lubrense e Monte di Procida

VIAGGIO IN PARADISO: DALL’ALBA AL TRAMONTO
Incontro tra le comunità di Massa Lubrense e Monte di Procida


I ragazzi e il mare – Nozioni base di navigazione

PRO LOCO – ISTITUTO SAN PAOLO – CAPITANERIA DI PORTO

È terminato quest’oggi il ciclo di lezioni “I ragazzi e il mare”.

Il corso fa parte del protocollo d’intesa di alternanza scuola-lavoro stipulato tra l’Istituto Polispecialistico San Paolo e la Pro Loco Massa Lubrense e che ha, tra l’altro, portato la Capitaneria di Porto di Massa Lubrense all’interno della classe IV per parlare ai ragazzi della sicurezza in mare e per dar loro nozioni base di navigazione.

Il tutto nell’ottica di ampliare le scelte formative e di mostrare le eventuali opportunità lavorative che un settore come quello della nautica da diporto, recentemente oggetto di nuove normative, può offrire all’interno della Penisola Sorrentina.

I ragazzi, durante le lezioni tenute dal 1° M.llo Np Gennaro Spinelli, hanno preso dimestichezza con la carta nautica, la rotta e la navigazione.

Grande soddisfazione ha espresso anche la Preside, Prof.ssa Paola Cuomo, che è intervenuta personalmente per ringraziare la Capitaneria a nome della scuola tutta sia per la validità intrinseca del progetto, sia per l’elevato impatto etico dovuto alla vicinanza tra le forze dell’ordine e i ragazzi; auspicando che tale corso possa ripetersi anche nel successivo anno scolastico.


05/11/2017 – Merende Itineranti: I Racconti del Pescatore

Si è svolta domenica 5 novembre 2017 la prima passeggiata prevista dalle merende itineranti, che hanno questa volta lo scopo di avvicinare i bambini ai mestieri che furono.
Guidati da Lucia Sessa i piccoli partecipanti hanno attraversato caratteristiche stradine interne che dalla frazione di Termini giungono fino a Marina del Cantone.

Durante il tragitto hanno avuto la fortuna di ascoltare i racconti della fantastica “signora Filina” per poi procedere fin sulla spiaggia dove sono rimasti piacevolmente impigliati nella rete di racconti del pescatore Antonio Cioffi, meglio conosciuto come “ciuffitiello”.

Un sentito grazie anche alla maestra Maria di Mary’s beach che insieme al suo staff ha gentilmente offerto caramelle e caffè per tutti i partecipanti e a Rossella Caputo della Coop. S.Antonio che ha reso possibile l’incontro con i pescatori.

È stato davvero interessante vedere i bambini approcciarsi ad una realtà così lontana da loro che purtroppo oggi trova sempre meno spazio nel mondo moderno.


Puolo – Mostra fotografie d’epoca

Considerate le previsioni meteo, la passeggiata del 2 è rimandata a sabato 8 aprile 2017.

In occasione della prima delle Passeggiate di primavera organizzate dalla Pro Loco Massa Lubrense, che tocca la Marina di Puolo, la Sig.ra Rita Di Leva propone una esposizione fotografica di scatti d’epoca ambientati a Puolo.

La mostra, dal significativo titolo “Puolo. Un paese che si ricerca nelle foto e nei racconti per non dimenticare chi siamo”, si terrà sabato 8 aprile 2017 dalle 10 alle 20, presso il Circolo Parrocchiale della Madonna Addolorata, sulla spiaggia della Marina di Puolo.


Massa Lubrense riceve la sua 8° Bandiera Blu!

Il comune di Massa Lubrense, per l’ottavo anno consecutivo, è stato insignito della prestigiosa “Bandiera Blu”, un riconoscimento che viene assegnato dalla FEE (Fondazione per l’educazione ambientale), nell’ambito di un programma finalizzato alla promozione e alla salvaguardia delle località rivierasche.

Nella classifica delle regioni italiane, la Campania si posiziona al quarto posto con ben 14 bandiere blu distribuite nel golfo di Napoli (Anacapri e Massa Lubrense) e in quello di Salerno (Ascea, Vibonati, Centola-Palinuro, Casal Velino, Agropoli, Montecorice, Sapri , Pisciotta, Pollica, Castellabate, Positano e Capaccio-Paestum).

Tra i requisiti fondamentali che hanno permesso a questi Comuni di ottenere il prestigioso premio troviamo l’eccellente qualità delle acque, l’efficienza della depurazione, nonché la validità delle infrastrutture e dei diversi servizi offerti dalle località balneari. Grande attenzione è attribuita inoltre alla gestione dei rifiuti e alle iniziative ambientali promosse sul territorio.


Events Calendar

Agosto 2020
lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Luglio 202028 Luglio 202029 Luglio 202030 Luglio 202031 Luglio 20201 Agosto 20202 Agosto 2020
3 Agosto 20204 Agosto 20205 Agosto 20206 Agosto 20207 Agosto 20208 Agosto 20209 Agosto 2020
10 Agosto 202011 Agosto 202012 Agosto 202013 Agosto 202014 Agosto 202015 Agosto 202016 Agosto 2020
17 Agosto 202018 Agosto 202019 Agosto 202020 Agosto 202021 Agosto 202022 Agosto 202023 Agosto 2020
24 Agosto 202025 Agosto 202026 Agosto 202027 Agosto 202028 Agosto 202029 Agosto 202030 Agosto 2020
31 Agosto 20201 Settembre 20202 Settembre 20203 Settembre 20204 Settembre 20205 Settembre 20206 Settembre 2020