Il limone di Massa Lubrense

Il limone di Massa Lubrense

IL LIMONE (Citrus Limonum)

Il limone, come gli altri agrumi, appartiene alla famiglia delle Rutacaee. Il fusto può arrivare fino a circa5 m. Le foglie sono alterne e coriacee, di colore verde brillante. I fiori sono di colore bianco e sono chiamati zagare. Il frutto è una bacca, di nome esperidio, di colore giallo intenso e di forma ovale con buccia liscia o rugosa. É ricco di vitamina A e C, acido cidrico e zuccheri. Il limone presenta notevoli proprietà: astringente, antiscorbutico, disinfettante.

Il limone di Massa Lubrense, detto “limone ovale” o “femminiello”, è caratterizzato da una polpa giallo paglierino, succo ricco di vitamina C e sali minerali e buccia ricca di oli essenziali. La penisola sorrentina è la patria dei limoni, quelli con la L maiuscola: grossi e di colore giallo vivo, con una succulenta polpa e profumatissimi, sono richiesti e bramati da ogni parte del mondo.

Il limone è il protagonista della cucina, e non solo. Condisce le verdure, insaporisce il pesce e rinfresca la carne. Aiuta la digestione quando diventa sorbetto o limoncello, ed è l’immancabile ingrediente di molti cocktail, per non parlare poi del ruolo fondamentale che gioca nella preparazione di dolci e torte.

LE PAGLIARELLE

I limoni sono piante che amano le regioni a clima caldo, costante; entrano in fruttificazione dopo 4-5 anni e producono frutti in quantità crescente fino al quindicesimo anno di vita. Una pianta stabilizzata può vivere e produrre fino a ottant’anni, se opportunamente seguita in tutte le sue esigenze culturali. In ambiente adatto, come abbiamo detto, è pianta rifiorente che fruttifica per tutto l’anno: una pianta adulta produce dai 200 ai 600 frutti l’anno. La fioritura principale delle zagare avviene in aprile e maggio, spandendo nell’agrumeto un profumo intenso e inebriante.

Gli effetti delle gelate sulle piante di limoni sono attenuati mediante la loro copertura nel periodo invernale, in un primo tempo con frasche di castagno o di quercia e successivamente, intorno al 1885, con la famosa “pagliarella”. Essa è una stuoia di paglia di m. 1,30 x 2,00, poggiata in origine sulla chioma dei limoni e successivamente sui pergolati di pali di castagno. Sotto la copertura delle pagliarelle, per mantenere la temperatura più elevata, nei giorni più rigidi,  i contadini erano soliti creare aria calda, bruciando paglia umida e foglie di erba, così come facevano in antichità i romani. La necessità di reperire pali di castagno rende necessario sostituire sulla colline sorrentine l’ontano napoletano con boschi ceduo castagnale.

Il pergolato di copertura per i limoni è realizzato usando i seguenti materiali:

  • pali verticali (allirti) di legno di castagno di 12-13 anni, alti 6-7 metri, del diametro in testa di cm.6-7;
  • pali di castagno orizzontali (correnti) alti m. 6, con diametro in testa di 5 cm;
  • pali di castagno trasversali (traversi) alti m. 7, del diametro in testa di cm. 6-7;
  • pagliarelle di paglia di segala, della superficie di poco meno di 3mq ognuna;
  • frangivento, costruito con pali di castagno del tipo “correnti” e strisce di legno di castagno (chierchie).

IL LIMONCELLO

Dalla macerazione delle bucce del limone, si ottiene un autentico elixir: il limoncello. Un liquore che negli ultimi anni ha trovato larga diffusione sulle tavole degli italiani, dalle note proprietà digestive.

LA RICETTA DEL LIMONCELLO

Ingredienti

1 litro di alcool
12 limoni di Massa Lubrense
¾ di acqua
600 g. di zucchero

Procedimento

Mettere in infusione nell’alcool per sette giorni, le bucce di limoni.   Portare ad ebollizione l’acqua e versarvi lo zucchero; fare raffreddare il tutto e unirlo all’alcool filtrato dalle bucce di limone.
Tenere a riposo per sette giorni e dopo servire a temperatura ambiente.


Search in the website

Novembre 2019
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
28 Ottobre 2019 29 Ottobre 2019 30 Ottobre 2019 31 Ottobre 2019 1 Novembre 2019 2 Novembre 2019 3 Novembre 2019
4 Novembre 2019 5 Novembre 2019 6 Novembre 2019 7 Novembre 2019 8 Novembre 2019 9 Novembre 2019 10 Novembre 2019

Passeggiate d'autunno 2019

Passeggiate d'autunno 2019

Le Cantine del Comandante | Merenda itinerante

Le Cantine del Comandante | Merenda itinerante
11 Novembre 2019 12 Novembre 2019 13 Novembre 2019 14 Novembre 2019

BOOKSOPHIA - Festival della classicità

BOOKSOPHIA - Festival della classicità
15 Novembre 2019

BOOKSOPHIA - Festival della classicità

BOOKSOPHIA - Festival della classicità
16 Novembre 2019

BOOKSOPHIA - Festival della classicità

BOOKSOPHIA - Festival della classicità
17 Novembre 2019

Passeggiate d'autunno 2019

Passeggiate d'autunno 2019
18 Novembre 2019 19 Novembre 2019 20 Novembre 2019 21 Novembre 2019 22 Novembre 2019 23 Novembre 2019 24 Novembre 2019
25 Novembre 2019 26 Novembre 2019 27 Novembre 2019 28 Novembre 2019 29 Novembre 2019 30 Novembre 2019 1 Dicembre 2019