Laboratorio di Capodanno

Laboratorio di Capodanno

LABORATORIO DI CAPODANNO
Costruzione degli strumenti musicali della tradizione napoletana.
Primo incontro, sabato 24 novembre ore 17:30
presso la Pro Loco Massa Lubrense.

Ci sono delle volte, come stasera, che delle semplici foto non riescono a restituire la gioia che abbiamo provato… ci auguriamo di trasmettervela con questo semplice video.

Collegamento a Facebook

Un grazie di cuore al Capitano Antonio Coppola che oltre a spiegare come costruire gli strumenti è un valido aiuto per l’interpretazione del napoletano antico e del vero spirito che anima la canzone, alla pupa Itinerante Lucia Sessa, senza la quale sarebbe stato impossibile anche solo pensare un’impresa del genere, a Giuseppina Maggio, presidente del comitato patto con la città, a Raffaele Trippardella, presidente del club Napoli di Massa Lubrense e a Tonino Zarrella, presidente del Battito. Ma soprattutto grazie alle tante mamme e ai bambini che oggi ci hanno emozionato.

Prossimo appuntamento sabato 1 dicembre ore 18 nei locali della Pro Loco Massa Lubrense.


Da Massa alla Lobra – Passeggiate d’Autunno 2018

Al via le Passeggiate d’Autunno organizzate dalla Pro Loco Massa Lubrense.

Domenica 21 ottobre in tanti hanno partecipato alla passeggiata da Massa alla Lobra.

Durante la prima sosta, Pina Coccurullo ci ha aperto le porte del suo speciale laboratorio, illustrandoci come nascono le sue colorate e uniche opere artigianali.

Piacevole e gustosa anche la pausa pranzo presso il ristorante “Da Michele” a Marina della Lobra. Grazie a Enrica e a tutto lo staff per l’accoglienza.

Prossimo appuntamento domenica prossima 28 ottobre per la seconda edizione della “Camminata tra gli ulivi”. Vi aspettiamo!


Madonnina del Vervece – XLIV edizione | Marina della Lobra

MASSA LUBRENSE – IL PREMIO VERVECE 2018 A NAVE “DICIOTTI” E NAVE “DATTILO”, UNITA’ DELLA GUARDIA COSTIERA: PER “L’INCESSANTE E PROFESSIONALE OPERA DI SALVAGUADIA DELLA VITA UMANA IN MARE” .

MASSA LUBRENSE – A ritirare il premio assegnato dalla “Fondazione Vervece” nell’ambito della quarantaquattresima edizione della Madonnina del Vervece, su espressa delega del comandante generale delle Capitanerie di Porto, ammiraglio Pettorino, il capo del Compartimento Marittimo di Castellammare di Stabia, Capitano di Fregata Guglielmo Cassone.

La cerimonia di consegna avverrà sabato 8 settembre alle ore 19.00, nel cinquecentesco chiostro del convento della Lobra a Massa Lubrense alla presenza di autorità civili e militari e numerose rappresentanze di circoli subacquei della Regione. A rendere particolarmente suggestiva la serata, la presenza di gruppo di allievi del prestigioso Liceo Artistico Musicale F.Grandi di Sorrento, diretti dal maestro Domenico Guastafierro che si esibiranno in un concerto di musica classica e, la lettura da parte dell’autore Rosario Di Nota, di una poesia in lingua napoletana su una vecchia leggenda del Vervece.

La messa di domenica, alle ore 11.30, sullo scoglio, verrà celebrata da don Antonino De Maio subito dopo aver benedetto le nuove pietre dei comuni di Monte di Procida e Procida, del palombaro della Regia Marina Salvatore Sorrentino, del Rotary distretto 2100 di Sorrento, della marineria di Puolo che verranno ad affiancarsi a quelle numerose  di vittime del mare la cui anima è raccomandata alla Madonnina sommersa.

La storia religiosa del Vervece ebbe inizio nel 1975,  l’anno successivo al record del mondo in apnea realizzato dal sub siracusano Enzo Maiorca, nello specchio d’acqua antistante lo scoglio del Vervece, fu collocata su uno sperone sommerso della roccia, a 12 metri di profondità, una statua della Madonna a protezione della gente di mare.  Sulla parete emersa dello scoglio durante le varie celebrazioni annuali, in segno di solidarietà umana, sono state apposte venticinque targhe di altrettante nazioni estere, presenti i propri rappresentanti diplomatici, dei “Tridenti d’oro” di Ustica, dei primi campioni della subacquea, di Luigi Ferraro, medaglia d’oro al valor militare scomparso nel 2006, dei “Marinai d’Italia” e dall’anno scorso del pioniere della medicina iperbarica in Italia, Ammiraglio Raffaele Pallota d’Acquapendente e di Enzo Maiorca.  A celebrare la Santa Messa Cardinali, Vescovi, umili francescani.


‘O Paese Mio – Secondo e ultimo appuntamento

‘O Paese Mio – Il Cerriglio, Massa centro, 4 agosto 2018

A fare da cornice ai versi di Don Saverio Mollo e alle canzoni dei New Wind Ensemble è stato il Cerriglio, cortile interno dello storico Palazzo De Martino a Massa centro, trasformato per l’occasione in un giardino di limoni, grazie alla maestria del Vivaio Rita Ruocco.

Un grande ringraziamento va all’amministrazione comunale che ha creduto e continua a credere in questo progetto, tant’è che questo non è che un arrivederci al prossimo anno; alla famiglia Mollo che con squisita disponibilità ci supporta; alla New Wind Ensemble che è riuscita a fare una vera e propria operazione culturale riuscendo nel non facile compito di legare i versi con musiche appropriate, regalando a tutti emozioni e tenendo vivo in ciascuno di noi il seme della memoria che è alla base del concetto stesso di comunità; a Franco Simioli ed al professore Luigi Sigismondi che ci aiutano nella comprensione dei luoghi che di volta in volta visitiamo; ma soprattutto grazie alle tante persone che trascorrono il loro tempo in nostra compagnia. Il vero motore delle parole di Don Saverio sono loro.


Vox Maris Ensemble in concerto al Castello dell’Annunziata

I Vox Maris Ensemble nascono dall’incontro di musicisti e attori del territorio Lubrense.

Il loro spettacolo si presenta come un vero e proprio viaggio nella “napoletanità”: le canzoni conosciute in tutto il mondo vengono affiancate alle melodie più antiche oltre che a testi e pièce teatrali inediti, ed una voce fuori campo ne offrirà anche una spiegazione in lingua inglese.

Gli spettatori saranno testimoni attivi dello spettacolo perché verranno coinvolti come provetti musicisti, ballerini ed attori.

Ma, per rendere ancora più particolare questo viaggio nella tradizione partenopea abbiamo pensato di “solleticare” tutti i sensi degli intervenuti; il Castello dell’Annunziata con il suo panorama e con i suoi strepitosi tramonti ci inebrierà la vista, la bravura ed il coinvolgimento attivo dei Vox Maris ci incanterà l’udito e, per il “gusto” ci siamo rivolti ai ristoranti del luogo che, di volta in volta, ci proporranno piatti tipici della tradizione.

Insomma una vera e propria full immersion tra saperi e sapori della tradizione.

Metti una serata d’estate al Castello dell’Annunziata

Info e prenotazioni: Pro Loco Massa Lubrense 081-5339021
I proventi sono destinati alla manutenzione del sito

 


Limoni in festa – Da venerdì 13 a domenica 15 luglio 2018

Da venerdì 13 a domenica 15 luglio 2018 si svoge a Massa Lubrense la  44^ Edizione di Limoni in festa 2018, la tradizionale sagra del limone massese. Una grande festa che è un po’ l’avvenimento centrale dell’estate di Massa e una bella occasione per provare le tantissime prelibatezze delle buona cucina di Massa Lubrense a base del tipico agrume locale. Il particolare limone ovale della zona di Massa Lubrense detto “femminiello”.

Fitto di iniziative il cartellone. Si parte venerdì, alle ore 18.30, con il mercatino con prodotti tipici e artigianato locale. Alle ore 20.30 il concerto “Divenendo Live” di Marco Mariconda e le Sequenze; sabato, quindi, mercatini dei prodotti tipici e dell’artigianato dalle ore 10.30. Alle ore 17 Agropasseggiata Massa centro – Annunziata – Marina Lobra, una visita guidata tra i limoneti di Massa. Dalle ore 19 alle 23 si tiene il percorso gastronomico al limone, con assaggi – dall’antipasto al digestivo – distribuiti nelle strade del centro di Massa. Alle ore 21, il concerto Mujeres Creando, con ospite speciale Enzo Gragnaniello con Piero Gallo. Domenica, infine, replica della vetrina sulle eccellenze di Massa Lubrense dalle ore 10.30; alle ore 19 percorso gastronomico al limone e alle ore 21 il concerto «Parco Sofia Tour» de La Maschera.

La manifestazione «Limoni in festa» è organizzata dalla Pro Loco Massa Lubrense in collaborazione con la Coldiretti massese e con il patrocinio del Comune di Massa Lubrense, assessorati al Turismo e allo Spettacolo e all’Agricoltura.

«Un evento con spettacoli di grande qualità – commentano il vice sindaco Giovanna Staiano con il delegato all’agricoltura Francesco Cacace – è stato questo l’obiettivo che ci siamo dati per il 2018 per festeggiare nel modo migliore il limone che è il nostro prodotto principe dell’agricoltura massese. Lo faremo con tre nomi d’eccezione Marco Mariconda, La Maschera e la partecipazione del grande Enzo Gragnaniello. Il tutto con l’impegno di due importanti realtà come la Pro Loco e la Coldiretti di Massa con gli instancabili presidenti Teresa Pappalardo e Antony Pollio».


Limoni in Festa 2018

Limoni in festa 2018

L’avvenimento clou dell’estate massese, l’occasione è ottima per degustare tantissime prelibatezze delle cucina di Massa Lubrense a base del tipico agrume che dà il nome alla festa: il limone ovale massese detto “femminiello”.

Una serie di appuntamenti che si svolgono nel centro cittadino, seguendo i sapori dei piatti al profumo di limone, i suoni delle musiche popolari, la riscoperta dei palazzi più antichi, delle stradine, degli angoli tipici.


Programma

Venerdì 13 luglio 2018
18.30 – 23.00 Mercatino con prodotti tipici e artigianato locale
20.30 Concerto “Divenendo Live” di Marco Mariconda e le Sequenze

Sabato 14 luglio 2018
10.30 – 23.00 Mercatino con prodotti tipici e artigianato locale
17.00 Agropasseggiata Massa centro – Annunziata – Marina Lobra
19.00 – 23.00 Percorso gastronomico al limone
21.00 Concerto Mujeres Creando – Special Guest: Enzo Gragnaniello con Piero Gallo

Domenica 15 luglio 2018

10.30 – 23.00 Mercatino con prodotti tipici e artigianato locale
19.00 – 23.00 Percorso gastronomico al limone
21.00  Concerto “Parco Sofia Tour” de La Maschera

Location

Largo Vescovado, 80061 Massa Lubrense, Napoli, Italia

Percorso gastronomico


Settimana Santa in Penisola Sorrentina 2018

Le Processioni della Settimana Santa in Penisola Sorrentina 2018

Venerdì 23 marzo 2018
Via Crucis – ore 19.00 – Famiglie Parrocchiali di Vico Equense

Lunedì Santo 26 marzo 2018
Via Crucis – ore 20.00 – Confraternita del Santissimo Rosario – Sant’Agata, Massalubrense

Martedì Santo 27 marzo 2018
Via Crucis con quadri viventi – ore 19.00 – Confraternita di San Pietro e Santa Eufemia – Santa Lucia, Sorrento
Via Crucis – ore 20.00 – Congrega di Spirito dei Giovani Carottesi detta dei Luigini, Piano di Sorrento

Giovedì Santo 29 marzo 2018
Processione in visita agli Altari della Reposizione
ore 20.30 – Arciconfraternita della Santissima Immacolata – Meta
ore 20.15 – Arciconfraternita della Santissima Annunziata – Piano di Sorrento
ore 22.15 – Arciconfraternita della Santissima Trinità – Piano di Sorrento
ore 20.15 – Confraternita del Sacro Cuore di Maria e San Giuseppe – Sant’Agnello

Venerdì Santo Notte 30 marzo 2018
Processione della notte della Madonna Addolorata
ore 2.30 – Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso e Monte dei Morti – Meta
ore 2.30 – Confraternita della Purificazione di Maria SS. – Mortora, Piano di Sorrento
ore 2.45 – Arciconfraternita della Morte e Orazione – Piano di Sorrento
ore 2.30 – Arciconfraternita del SS. Sacramento – Sant’Agnello

Venerdì Santo Sera 30 marzo 2018
Processione della sera del Cristo Morto
ore 19.30 – Arciconfraternita della Morte e Orazione- Seiano – Vico Equense
ore 20.00 – Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso e Monte dei Morti – Meta
ore 20.00 – Arciconfraternita della Morte e Orazione – Piano di Sorrento
ore 19.45 – Confraternita della Purificazione di Maria SS. – Mortora, Piano di Sorrento
ore 20.00 – Arciconfraternita della Santissima Trinità – Piano di Sorrento
ore 20.00 – Arciconfraternita del Gonfalone dei Santi Prisco e Agnello – Sant’Agnello
ore 20.30 – Arciconfraternita della Morte e Orazione – Massa Lubrense
ore 20.00 – Confraternita di San Filippo Neri – Torca, Massa Lubrense

Fonte: www.settimanasantapenisolasorrentina.org


Interpretazione musico-teatrale itinerante “‘O Paese Mio”

Comincia nello scenario incantevole della Baia di Puolo il racconto itinerante del libro “‘O paese mio” di Francesco Saverio Mollo eseguito dai New Wind Ensemble e targato Pro Loco Massa Lubrense, con il patrocinio e il contributo del comune di Massa Lubrense.

Il progetto, nato da un’idea della Pro Loco, in occasione dei sessanta anni di vita dell’associazione, prevede sei incontri nei posti più belli di Massa Lubrense per raccontare, tra musica, teatro e assaggi della tradizione, i 12 canti di cui è composto il libro.

Prenderà così vita la Storia di Massa Lubrense nel senso più pieno del termine.
Il libro, edito per la prima volta dalla Pro Loco nel 1969, e di cui a breve sarà pubblicata la terza riedizione, racconta in maniera egregia storia, leggende e tradizioni del nostro territorio; dall’incontro di Ulisse con le Sirene ai tempi della rotabilizzazione del territorio. Il tutto in dialetto napoletano.

“Il libro – ci dice il presidente Pro Loco Teresa Pappalardo – è quanto di più bello scritto sul nostro territorio. Leggerlo oppure viverlo a 360 gradi con un’esperienza del genere è cogliere appieno l’anima del nostro paese. I New Wind hanno costruito ogni appuntamento sin nei minimi particolari, dalla scelta dei luoghi, che ogni volta si incastrano ai canti di Don Saverio, ai tempi di alternanza tra i canti, eseguiti con metodo teatrale, e le canzoni che di volta in volta si alterneranno tra classica, folkloristica, e napoletana; hanno addirittura pensato ad una pausa tra il recitato ed il cantato dove interagire con il pubblico e offrire assaggi della nostra tradizione culinaria. Tranne a Puolo, dove i ristoratori del luogo: La Tavernetta, Capuozzo, San Rafhael, Don Vito e Kontatto, hanno risposto in maniera entusiasta al nostro appello, costruendo un menù specifico che rispecchi al meglio la cucina Massese.

Sarà senz’altro una serata ricca di sentimenti e di emozioni. Proprio stamattina, tra gli altri, ho contattato il pittore Vincenzo Stinga, autore dei disegni originali del libro, per invitarlo ad essere dei nostri. Sarà un modo per ringraziare Don Saverio Mollo e Teresa Morvillo di tutto ciò che di bello hanno fatto per la nostra “patria piccirella”.


Processioni del Venerdì Santo – Pasqua a Massa Lubrense

Sono due le processioni del Venerdì Santo che si svolgono a Massa Lubrense ogni anno: quella dell’Arciconfraternita della Morte e Orazione di Massa Centro e quella della Confraternita San Filippo Neri di Torca.

Arciconfraternita della Morte e Orazione – Massa Centro

Venerdì Santo, ore 20:30
Percorso: Chiesa S. Maria delle Grazie, Largo Vescovado, Via Palma, Via Roma, Via Rivo a Casa, Via IV Novembre, Piazza Marconi, Via Rachione, Via Mortella, Rotabile Massa Turro. Viale Filangieri, Largo Vescovado,Via Mortella, Rotabile Massa Turro, Viale Filangieri, Largo Vescovado, Chiesa S. Maria delle Grazie.

La processione del Cristo morto, che si snoda ogni Venerdì Santo per le strade di Massa Lubrense, è una rappresentazione drammatica e simbolica della passione e morte di Cristo, avente valore cartartico. A diretta filiazione di consimili rappresentazioni medievali, arricchite e integrate da quel gusto del teatrale che gli Spagnoli portarono nella nostra tradizione religiosa pasquale e che si evidenziò in particolar modo nell’esibizione degli strumenti legati alla passione di Cristo.

Furono i Gesuiti a dare maggior impulso alla pia pratica della processione del Cristo morto, eppure, pur avendo la città di Massa Lubrense un grande e potente Collegio di tale ordine, nessun cenno, nessuna descrizione del corteo pare essere rimasta.

Dall’avv. Cuomo, storico emerito della nostra realtà locale, apprendiamo che “verso il 1910-12 si iniziò ad organizzare, anche a Massa Lubrense, la Processione del Cristo Morto (essendo stata acquistata la statua da parte dell’amministrazione laica della stessa Chiesa Cattedrale), ma vi partecipava la Confraternita del Rosario dell’Annunziata, con il proprio abito usato per i funerali dei confratelli (camice bianco, mozzette nere e cappuccio bianco). Ma con l’andare del tempo questa Processione andò, pian piano, degradando, fin quando, nel 1971 si è rinnovata la tradizione – con abiti tutti neri – innovandone percorso ed arredi”.

Dal 1995 la processione non è più organizzata dalla parrocchia ex Cattedrale di S. Maria delle Grazie, ma dalla rinata Arciconfraternita Morte ed Orazione. Essa parte dalla ex Cattedrale subito dopo il tramonto, alla luce delle sole torce, in ordine e silenzio rigorosi.

Confraternita San Filippo Neri – Torca

Venerdì Santo, ore 20:00
Percorso: Chiesa Parrocchiale San Tommaso Apostolo, Piazza San Tommaso Apostolo, via Botteghe di Sopra, via Torricella, Via Croce, Via Reola, via Regina Margherita (fino al bivio con Acquara), ritorno lungo via Regina Margherita, via Reola, Doppio Corso, Via Deserto, Piazza Sant’Agata, Corso Sant’Agata, Via Croce, Via Torricella, Piazza San Tommaso Apostolo, Chiesa Parrocchiale San Tommaso Apostolo.

È la Confraternita di S. Filippo Neri, della piccola frazione di Torca, che organizza una processione nella Settimana Santa, e propriamente il Venerdì Santo sera. Questa iniziativa si deve al vecchio parroco Mollo che la promosse favorendola con una statua del Cristo Morto in cartapesta. L’usura del tempo (forse anche un po’ di trascuratezza) suggerì di sostituire quella statua con un’altra in legno, che Don Mario Cafiero, in tempi recenti, realizzò con il contributo del popolo torchese.

Come tutti gli altri riti similari la processione inizia verso l’imbrunire e presenta anch’essa delle differenze: è aperta dai «fanciulli cattolici» della parrocchia con il loro «gagliardetto», seguiti dalle Associazioni di Azione Cattolica (giovani e donne) e, poi, dalla Confraternita in saio nero. Sono i confratelli che recano in processione i «martìri» ed i «lampioni».

La parte finale della processione è composta da un gruppo di fanciulli che portano sulle spalle la «croce», dalla statua del Cristo Morto (adornata di luci e fiori), dalla banda musicale, da un coro di ragazzi e giovani e, infine, dalla venerata statua della Addolorata (anch’essa adornata di fiori e luci), seguita da un folto gruppo di donne in preghiere.

Questa processione della Confraternita di S. Filippo Neri ha il coro che canta l’inno «Al Calvario», nello stesso testo della Confraternita del Crocifisso di Meta, che così inizia:

Del Calvario sull’erta pendice
Il Dator della vita s’immola
Col suo sangue dell’Uomo infelice
Ei cancella la colpa fatal
A raccogliere l’estrema parola
Del Suo figlio morente una madre
Resta immota tra barbare squadre
Come vinta da colpo fatal.

La processione raggiunge le confinanti parrocchie di Pastena e di S. Agata, nelle cui chiese, fra devote masse di folla, il parroco svolge un appropriato discorso, rientrando poi a Torca ove, fra la commozione generale, i partecipanti e il popolo baciano il manto della Madonna e la statua del Cristo Morto, a conclusione del loro rito penitenziale e quale auspicio per la festa della Pasqua di Resurrezione.

processioni del Venerdì Santo


Search in the website

Dicembre 2018
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
26 Novembre 2018 27 Novembre 2018 28 Novembre 2018 29 Novembre 2018 30 Novembre 2018 1 Dicembre 2018 2 Dicembre 2018
3 Dicembre 2018 4 Dicembre 2018 5 Dicembre 2018 6 Dicembre 2018 7 Dicembre 2018 8 Dicembre 2018 9 Dicembre 2018
10 Dicembre 2018 11 Dicembre 2018 12 Dicembre 2018 13 Dicembre 2018 14 Dicembre 2018 15 Dicembre 2018 16 Dicembre 2018

Passeggiate d’Inverno a Massa Lubrense

Passeggiate d’Inverno a Massa Lubrense
17 Dicembre 2018 18 Dicembre 2018 19 Dicembre 2018 20 Dicembre 2018 21 Dicembre 2018 22 Dicembre 2018 23 Dicembre 2018

La Magia del Natale

La Magia del Natale
24 Dicembre 2018 25 Dicembre 2018 26 Dicembre 2018 27 Dicembre 2018

Teatro con i Barattoli Cosmici

Teatro con i Barattoli Cosmici
28 Dicembre 2018 29 Dicembre 2018

Canzone di Capodanni dei bambini

Canzone di Capodanni dei bambini
30 Dicembre 2018

Merenda Itinerante al presepe nell'olivo

Merenda Itinerante al presepe nell'olivo
31 Dicembre 2018 1 Gennaio 2019 2 Gennaio 2019 3 Gennaio 2019 4 Gennaio 2019 5 Gennaio 2019

La Befana al Torrione

La Befana al Torrione
6 Gennaio 2019