Author Archives: Admin

  • -

BAWI ITALIA 2017 – Stone balancing a Marina Lobra

COMUNICATO STAMPA

Ritorna per la quinta volta BAWI ITALY, sul red carpet delle pietre in località la Chiaia a Marina Lobra, il meeting internazionale dello stone balancing organizzato da Salvatore Donnarumma e dal PAGURO, con il patrocinio del comune di Massa Lubrense e dell’AMP Punta Campanella.

Alla manifestazione partecipa l’eccellenza dei balancers italiani e stranieri che si esprimeranno nella loro arte di porre le pietre in equilibrio in uno scenario unico.
Per la seconda volta invece l’evento sarà gemellato con BACK WEST – Celebration of stone balancing che si svolgerà a Flagstaff in Arizona nelle stesse date: 22-23-24 settembre 2017.

Venerdì 22 settembre: gli artisti saranno accolti al ristorante PAGURO per una breve presentazione per poi dar via alla loro attività lungo la Chiaia mentre nel pomeriggio si terrà una visita guidata alla scoperta della villa romana Pollio Felice di Sorrento.

Sabato 23 settembre: in mattinata la manifestazione farà una breve tappa a Marina di Puolo e nel pomeriggio fino al tramonto a Marina Lobra.
In serata gli artisti saranno accolti da un momento di festa al PAGURO, allietati dalle note dei REVOC.
Durante la serata verranno raccolti fondi per la Caritas di Ischia a favore della popolazione colpita dal recente terremoto.

Domenica 24 settembre giornata conclusiva dove i balancers proveranno a cimentarsi ad un’unica idea progetto, chiamata per l’occasione “bilanciamento di Massa”.

“Le pietre di equilibrio sono, o possono essere meditazione, attività fisica, sfida creativa, arte.
Essenzialmente, il bilanciamento delle pietre è metterle una sopra l’altra in modo artistico sfidando la gravità. Può apparire un’attività assurda, ma con una mano ferma e un essere tutt’uno con le pietre, è possibile creare configurazioni magiche, formazioni effimere che sconvolgono e sconcertano.
Molti pensano che ci sia un trucco: cemento, resine particolari o addirittura l’uso di gomma da masticare per mantenere in equilibrio le pietre; l’unico vero trucco è la pratica della pazienza, della concentrazione e della sensibilità che a volte provoca ciò che potrebbe essere definito uno stato di essere esistenziale o meditativo.
Devi cedere a ciò che la pietra può “dare”. Si tratta di collaborare con la natura delle pietre e di imparare a riconoscere e accettare i propri limiti di capacità. Il vero successo dello Stone Balancing è che ti porta a stare con i piedi per terra e ti obbliga a toccare veramente l’essenza, il creato. Se il vento si alza, l’onda della mare si scaraventa, la pioggia comincia a battere inesorabile, le creazioni possono cadere. Naturale! Noi abbiamo la necessità di attribuire tanta importanza a tutto ciò che tocchiamo e creiamo. Ci è stato insegnato. Una parte essenziale dell’apprendimento dello Stone Balancing richiede un “imput” di quella preziosità e l’illusione del controllo che spesso si attribuisce al nostro vivere quotidiano. Quando comincia la sfida dello Balancing Stones – fai un “contratto” invisibile tra te stesso e la natura.”

Si ringrazia inoltre per la realizzazione di questo evento:
Società di Ingegneria SIMA srl;
Ristorante Il PAGURO;
Bowling Sorrento;
Ass. ULYXES Trekking;
L’artista Toni Wolf di Sorrento;
Farmacia ALFANI di Sorrento;
Diving Punta Campanella di Massa Lubrense;
Caseificio DUE GOLFI di Massa Lubrense;
Liquori NASTRO D’ORO di Massa Lubrense;
Supermercato SISA di Piano di Sorrento;
San Francesco Relais di Massa Lubrense;
Pescheria GEROSA di Sorrento;
Archeoclub d’Italia sede di Massa Lubrense;
Fotocenter di Coluccino Sorrento;
Fotoclub Le Syrene di Sorrento.


  • -

Madonnina del Vervece 2017 – 43° edizione

SABATO 9 E DOMENICA 10 SETTEMBRE 43° EDIZIONE “MADONNINA DEL VERVECE”

Con la celebrazione della Santa Messa di domenica 10 Settembre, officiata sull’omonimo scoglio situato a meno di un miglio dal porto di Marina della Lobra si chiudono le celebrazioni in onore della Madonnina del Vervece protettrice dei sub e della gente di mare.

Saranno tre le nuove targhe collocate sulla parete emersa dello scoglio: in memoria di Enzo Vervece Maiorca, il sub che con il suo record mondiale di immersione nelle acque antistanti lo scoglio, nel 1974, diede origine al culto per la Madonna sommersa, del Prof. Raffaele Pallotta d’Acquapendente, pioniere della medicina iperbarica in Italia, e di Padre Amedeo D’Amato, all’epoca della posa della Madonnina, a 12 mt di profondità, guardiano del convento di Maria SS. della Lobra.

Una serie di manifestazioni faranno cornice all’ evento con il prestigioso premio giornalistico “Madonnina del Vervece” presieduto da Massimo Milone, responsabile RAI Vaticano, ed assegnato ad eminenti personalità del mondo del giornalismo, della magistratura e della Chiesa, inoltre una mostra fotografica nella sede della Pro Loco Massa Lubrense, una regata d’altura sulla rotta Vervece- Galli e una manifestazione canora in località Cerriglio. La manifestazione è organizzata dal Comune di Massa Lubrense con la collaborazione dell’ A.M.P. “Punta Campanella”, dal Circolo Nautico Marina della Lobra e dalla Pro Loco Massa Lubrense.

Sullo scoglio, durante la Santa Messa, alle ore 11, concelebrata da don Gennaro Boiano e dal francescano Padre Antonino Astarita, l’Ave Maria sarà cantata dal soprano Anna Maria D’Esposito mentre il silenzio fuori ordinanza sarà eseguito dal trombettiere Marco Celentano.


  • -

‘O PAESE MIO – Un successo fino alla fine

‘O PAESE MIO “Si a’ vita è na cummedia ogni paese è comm ‘a nu triato” – Sesto e ultimo appuntamento. Palazzo Vespoli.

Venerdì sera, davanti a un nutrito pubblico, nell’ambito della manifestazione “Classica Estate” si è svolto l’ultimo appuntamento con ‘O Paese Mio, rappresentazione musico-teatrale itinerante dell’omonima opera di Francesco Saverio Mollo, eseguita dalla New Wind Ensemble e ideata dalla Pro Loco di Massa Lubrense.

E l’ ultimo incontro con il poeta massese si è svolto proprio lì dove tutto ebbe inizio, dove quotidianamente Don Saverio, dopo le sue giornate intense, anelava a ritornare nella quiete e nella bellezza di Palazzo Vespoli: a casa sua.

L’emozione di riascoltare quei versi, messi in scena in quello specifico luogo, è stata palpabile sia da parte dei familiari che degli artisti e della platea tutta.

Ma riproporre e cercare di far conoscere a tante persone ‘O Paese Mio, al di là delle celebrazioni del 60° anno di vita della nostra Associazione, aveva l’obiettivo di ridare peso e ulteriore lustro a un personaggio come Francesco Saverio Mollo che tanto si è speso per Massa Lubrense e soprattutto dare spazio a un’opera che, se contestualizzata nel periodo storico in cui fu concepita, risulta essere di un’attualità
comunicativa semplicemente sconcertante.

‘O Paese Mio, editorialmente parlando, vide la luce per la prima volta nel 1969, sempre a opera della Pro Loco, periodo nel quale per parlare di Storia Patria si era soliti produrre dei “tomi” dalle pagine infinite e corredate da un linguaggio particolarmente forbito, perché vigeva la massima, implicitamente condivisa, che la “cultura” dovesse essere appannaggio per pochi.

Il risultato? Spesso e volentieri quei libri enormi facevano sì bella mostra di sé sugli scaffali delle librerie domestiche, quasi a indicare uno status, ma nella stragrande maggioranza dei casi, finivano per essere “presi in mano” solo in occasione delle pulizie primaverili, per liberarli dalla polvere accumulata durante l’anno. Eh già! Perché a meno di non essere uno storico appassionato, il libro di Storia tradizionale si usava a scuola per paura delle interrogazioni, quello di Storia Patria, senza l’assillo dei professori… beh… lasciamo perdere; date su date, battaglie su battaglie, nomi che si ripetevano spesso pur essendo di epoche diverse… Una volta chiuso il libro c’era, da parte del cervello e della memoria, un reset completo.

Con ‘O Paese Mio, invece, questo non succede, l’intelligenza di don Saverio anticipa i tempi. Riesce a legare storia locale e tradizione orale in un mix perfetto e, ciliegina sulla torta, lo fa in dialetto, la “lingua” che più sentiamo nostra. Aprire il libro è come “tornare a casa”, leggerlo invece è come “tirare fuori pezzi del nostro dna”. Non c’è nessuna scollatura, nessuna diversificazione fra ciò che leggiamo e ciò che sappiamo, che siamo. In questo modo tutto ciò che abbiamo appreso resta indelebile nella nostra memoria, anzi, il più delle volte leggerlo stimola a cercare ulteriormente date e notizie di quel periodo storico.

Ed è questa la genialità di don Saverio, al quale non mancavano né la cultura né i mezzi per poter, all’epoca, fare il classico “tomo” di cui sopra, ma evidentemente era profondamente convinto che la “Cultura” per fare bene il suo ruolo, per essere veramente in grado di veicolare messaggi e cambiamenti, dovesse essere appannaggio di tutti.

Attraverso i sei appuntamenti abbiamo avuto tutti più chiare le nostre radici, abbiamo capito il nostro forte senso di appartenenza al territorio, che più volte ci siamo trovati costretti a difendere, abbiamo scoperto la “paternità” di quella voglia che spesso ci costringe a partire, e che il poeta riconduce al sangue di Ulisse che ancora ci “serpea nelle vene”, la nostra innata accoglienza, sviluppata nel corso dei secoli grazie ai contatti con chi da tempo immemore si innamorava dei nostri siti, ma soprattutto la voglia di unità, che, al di là delle piccole scaramucce, ci lega insieme pur nelle nostre diversità.

Insomma, parafrasando le ultime righe del poema “Paese mio, pezzullo ‘e umanità, che non sap’ aro’ ven né aro’ và”, ci sentiamo di dire che questo viaggio non termina con la serata di venerdì, anzi, è proprio da lì che inizia perché don Saverio ci ha ricordato da dove veniamo, quindi l’incedere del nostro passo può essere più spedito e sicuro per il futuro.

Ringraziamo per questa esperienza che tanto ci ha insegnato i New Wind Ensemble che sono stati strepitosi in tutto: nella lettura dei testi, nella scelta dei luoghi e delle canzoni che meglio ci hanno aiutato a legare le nostre sensazioni al territorio. L’amministrazione comunale tutta e l’assessorato al turismo e l’assessorato alla cultura per il supporto, la sensibilità e la disponibilità profusa anche nella riedizione dell’opera. Il prof Sigismondi per l’inappuntabile lavoro di introduzione ai canti. Franco Simioli per le splendide introduzioni culturali. La famiglia Mollo per la vicinanza e l’affetto dimostratoci. Gaetano Starace per le foto e i video che consentiranno un ulteriore modo di conoscenza del testo. Giulio Iaccarino per la rinomata bravura e l’amore con cui ci ha emozionato durante le sue letture. Carlo Franco e l’avvocato Giovanni Fiorentino per la sensibilità avuta nel condividere con noi momenti di vita vissuta con don Saverio. Il Priore Luciano del Pizzo per averci ospitato all’interno della rassegna Classica Estate. Lello Acone per la assoluta disponibilità. Ma soprattutto ringraziamo le tante persone che ci hanno seguito e sostenuto a ogni appuntamento e hanno condiviso con noi l’emozione della riscoperta delle nostre radici.

Anna Teresa Pappalardo
Presidente Pro Loco Massa Lubrense


  • -

Terzo appuntamento AperiLoco 2017

Terza passeggiata Aperiloco: un percorso attraverso le strette stradine che da sempre collegano il borgo di Termini con Nerano e Marina del Cantone. Una discesa verso la spiaggia tra orti, uliveti e antiche case affacciate sul mare. Poi l’escursione è proseguita lungo il sentiero che giunge alla piccola cala Recommone. Sosta aperitivo a Marina del Cantone presso il bar “ye ye ” e ringraziamo tutto lo staff per la disponibilità e la gentile accoglienza. Il prossimo appuntamento è sabato 26 agosto alle ore 16.30 presso la Pro Loco di Massa Lubrense per un percorso ad anello da Massa centro ad Acquara, Priora e ritorno a Massa centro con aperitivo presso “Tenuta Montecorbo”


  • -

‘O Paese Mio: incontro al Deserto

IL PAESE MIO Spettacolo musico teatrale itinerante del libro di Francesco Saverio Mollo a cura della New Wind Ensemble
Quinto appuntamento località Deserto- S. Agata

“Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, c’è qualcosa di tuo che anche quando non ci sei resta lì ad aspettarti” (Cesare Pavese)
È con queste parole, fattemi conoscere dall’amico Nando Casa che abbiamo stasera aperto il quinto appuntamento con Il Paese mio il libro di Francesco Saverio Mollo che ci sta facendo riscoprire ed amare ancora di più la Storia di Massa Lubrense.
I canti di stasera ci hanno dato modo di ricordare le antiche tradizioni contadine, ultimo baluardo di una cultura che va man mano scomparendo, le antiche feste per la vendemmia, la coglitura delle olive che si trasformava in un’occasione per poter riunire l’ intera famiglia, le mele “mongelle” di Sant’Agata e la vastità dei campi coltivati a grano. Le emozioni e le fantasie di cacciatori esperti e giovanissimi che nell’ umida foschia delle mattine di novembre si appostano come sentinelle ai cosiddetti passaggi delle arcelle.
Si ringraziano i New Wind Ensemble per lo straordinario lavoro fatto nel legare, con indiscussa bravura, i canti ed i luoghi di esecuzione, le suore del Monastero San Paolo per l’ ospitalità, la pro loco Due Golfi per le sedie, Franco Cacace per il generatore elettrico, il prof Sigismondi, la famiglia Mollo e le innumerevoli persone che stanno condividendo con noi l’ emozionante viaggio che “Don Saverio” ci sta facendo fare attraverso lo stupendo territorio di Massa Lubrense.
Il prossimo appuntamento è per Venerdì 25 Agosto a Palazzo Vespoli, nell’ambito della rassegna Classica Estate, per tornare lì dove tutto ebbe inizio…


  • -

Secondo appuntamento AperiLoco 2017

Secondo appuntamento Aperiloco: partenza dalla piazza di Sant’Agata per raggiungere il bosco di querce, castagni e noccioli di Acquacarbone.

La passeggiata è proseguita verso Acquara e Pastena dove i circa quaranta partecipanti hanno potuto visitare la piccola Chiesa di San Sebastiano, aperta in occasione della recita del Santo Rosario.

Sosta aperitivo presso l’agriturismo “Villa Castanito” che ringraziamo per l’ospitalità e cortese accoglienza. Prossimo appuntamento sabato 19 agosto alle ore 16.30 in Piazza Santa Croce a Termine, per una passeggiata fino alla spiaggia di Recommone.


  • -

Inaugurazione mostra Sguardi di donne

Si è tenuta ieri sera l’ inaugurazione della mostra Sguardi di donne.
La prima mostra tutta al femminile ha riscosso un notevole successo sia in termini di pubblico che di critica. Le dieci artiste hanno incantato i presenti con la grazia e la sensibilità tipicamente femminili ma ancor di più con la bravura e l’ unicità dei loro lavori.
La mostra sarà visitabile fino al 15 Agosto e sono previsti workshop che saranno sia motivo di incontro e convivialità che un occasione unica per apprendere il modo di trasformare una passione in arte.


  • -

Primo appuntamento AperiLoco 2017

Ieri 5 agosto si è svolta la prima delle quattro passeggiate dell’Aperiloco, le escursioni serali organizzate dalla Pro Loco di Massa Lubrene.

Il percorso ha avuto inizio da Piazza San Pietro a Monticchio e si è snodato attraverso le strette stradine di campagna che, tra orti coltivati e scorci panoramici unici su entrambi i golfi e con Capri sempre all’orizzonte, hanno condotto il gruppo, guidato da Lucia Sessa e Romina Amitrano, al casale di Termini.

Lì, piacevole sosta presso la fabbrica di limoncello “Nastro D’oro” dove Lorenzo ed il suo staff ci hanno accolto con cortesia ed offerto un gustoso aperitivo al tramonto. Dopo l’interessante visita alla fabbrica di liquori la passeggiata è proseguita verso il villaggio di Casa e la collina di Via Tuoro per poi tornare a Monticchio passando accanto alla chiesa di San Giuseppe.

Interessante è stata la visita alla Chiesa di Santa Maria di Loreto che sorge nella zona di Metrano. La costruzione della Chiesa risale al 1501 e la leggenda narra che sia stata la Madonna stessa ad indicare ad un devoto del luogo il punto esatto nel quale costruire l’edifico sacro. Attualmente è ancora possibile ammirare il pavimento maiolicato nei locali della sagrestia e gli affreschi lungo le pareti laterali e alle spalle dell’altare maggiore.

Il rientro lungo la collina di Tuoro ha permesso di osservare contemporaneamente il sorgere della luna dal lato salernitano ed il rosso tramonto del sole accanto ad Ischia.

Per il prossimo Aperiloco l’appuntamento è sabato 12 agosto alle 16.30 nella Piazza di Sant’Agata per un giro tra i boschi intorno alla collina del Deserto ed aperitivo presso l’agriturismo “Villa Castanito”.


  • -

Merenda itinerante al Campo degli Aragonesi

Oltre 60 bambini, accompagnati dai loro genitori, hanno aderito ieri alla seconda passeggiata itinerante organizzata da Lucia Sessa con la collaborazione della Pro Loco di Massa Lubrense. Questa volta i piccoli partecipanti sono stati guidati tra i vicoletti storici che conducono al casale di Campo degli aragonesi, dove ad attenderli c’era come sempre una sana merenda biologica e tante golosità gentilmente offerte dalle signore del posto. A seguire,grazie alla bravura e alla passione che contraddistingue le narrazioni dei barattoli cosmici LuigiRossella Parlato, i bambini sono stati catapultati nel fantastico mondo di Totò sapore e della sua magica pizza. Per concludere in bellezza, laboratorio sulla corretta alimentazione e pizza per tutti! La grande partecipazione di ieri dimostra ancora una volta la voglia di fuggire, anche solo per qualche ora dalle tecnologie moderne per avvicinare i nostri figli ad una sana lettura o ad una bella passeggiata all’aria aperta!


  • -

Search in the website

settembre 2017
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
28 agosto 2017 29 agosto 2017 30 agosto 2017 31 agosto 2017 1 settembre 2017 2 settembre 2017 3 settembre 2017

IDENTITA' LUBRENSI : Gastronomia stellata e live music a S.Agata

IDENTITA' LUBRENSI : Gastronomia stellata e live music a S.Agata
4 settembre 2017

Premio Salvatore Di Giacomo - Concerto Lirico-Sinfonico

Premio Salvatore Di Giacomo - Concerto Lirico-Sinfonico
5 settembre 2017 6 settembre 2017 7 settembre 2017 8 settembre 2017

Beach Food a Marina del Cantone

Beach Food a Marina del Cantone

BEACH FOOD III ED

BEACH FOOD III ED
9 settembre 2017

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica
10 settembre 2017

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica

Madonnina del Vervece

Madonnina del Vervece
11 settembre 2017 12 settembre 2017 13 settembre 2017 14 settembre 2017 15 settembre 2017

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica

Merenda itinerante: Il mito di Ulisse

Merenda itinerante: Il mito di Ulisse
16 settembre 2017

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica
17 settembre 2017

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica

"Puolo | Un paese si ricerca" - Mostra fotografica

Baia di Ieranto: visita guidata "Torri e Torrieri"

Baia di Ieranto: visita guidata "Torri e Torrieri"
18 settembre 2017 19 settembre 2017 20 settembre 2017 21 settembre 2017 22 settembre 2017

BAWI ITALIA 2017 - Stone balancing

BAWI ITALIA 2017 - Stone balancing
23 settembre 2017

BAWI ITALIA 2017 - Stone balancing

BAWI ITALIA 2017 - Stone balancing

Baia di Ieranto: visita guidata "Mitiche stelle"

Baia di Ieranto: visita guidata "Mitiche stelle"
24 settembre 2017

BAWI ITALIA 2017 - Stone balancing

BAWI ITALIA 2017 - Stone balancing
25 settembre 2017 26 settembre 2017

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
27 settembre 2017

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
28 settembre 2017

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
29 settembre 2017

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
30 settembre 2017

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
1 ottobre 2017

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

MOSTRA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA